Cose da fare a Barcellona

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on StumbleUponShare on RedditEmail this to someone

Barcellona ha davvero tutto quello che si può desiderare: una storia che porta fino al medioevo, un’architettura avanguardista ai limiti dell’allucinogeno, spiagge morbide e sabbiose ed una collocazione assai pittoresca.

Uno degli aspetti migliori della città è che le attrazioni essenziali possono essere scoperte nel giro di un weekend, ma c’è molto di più da fare e da vedere se si desidera prolungare la permanenza. A meno di due ore dal confine Franco-Spagnolo e dai Pirenei, Barcellona è il trampolino di lancio perfetto per visitare il resto della regione catalana.Noleggia un’auto con easyCar e scopri ciò che la regione ha da offrire.

 

Prendi confidenza con i giganti geometrici di Gaudí

shutterstock_92061638

Li puoi scorgere per le strade della Catalogna e sono inconfondibili. Queste peculiari strutture art nouveau sono il frutto dell’operato dell’architetto Antoni Gaudì e costituiscono la cornice perfetta per un tour giornaliero di Barcellona. Casa Batlló e Casa Milà si trovano entrambe sulla stessa via, e costituiscono un ottimo punto di partenza. Casa Batlló è degna di nota per i balconi che ricordano le fauci dentate di una bestia terrificante, mentre il tetto si presenta squamoso come la schiena di un drago. L’altrettanto anomalo vicino, la Casa Milà, ha la superficie dell’acqua increspata ed è nota alla gente del posto come “la cava” per via delle nicchie che assomigliano alle cavità e alle crepe di una superficie rocciosa. Più defilata rispetto al centro cittadino, troviamo La Sagrada Familia, l’ultimo e più popolare lavoro dell’architetto. La chiesa non è ancora completata ed il ricavato dei biglietti di ingresso viene impiegato per il completamento della struttura. Concludi il tour con una visita a Park Guell (un parco dai forti elementi architetturali) e goditi la vista della città da una delle panchine mosaicate.

 

I vibranti luoghi del centro

shutterstock_125721209

Le cinque strade alberate e collegate tra loro de Las Ramblas costituiscono un grande boulevard per una piacevole passeggiata. Affollata di artisti, mimi di strada e venditori ambulanti, questa è la destinazione obbligatoria del turista all’interno della città, ed è perfetta per osservare le persone che popolano questa città. Visita il Mercat de la Boqueria per un’esperienza di shopping locale, e assaggia le carni, deliziose,  la frutta fresca, il pesce e i formaggi locali. Puoi fuggire dal trambusto delle Ramblas e ritirarti nella Plaҫa Reial. Questa splendida piazza è adorna di lampioni ad opera di Gaudì, ed è un posto tranquillo da visitare durante il giorno per gustare un caffè in pieno relax. Le serate offrono un’atmosfera ben più vivace – prova la cucina locale nei moltissimi ristoranti, o balla tutta la notte nei club più famosi della città.

 

Naviga verso le sabbie di Sitges

shutterstock_300554531

Sitges, un piccolo villaggio di pescatori, è a soli 45 minuti di auto da Barcellona. Il microclima della zona lo mantiene caldo per tutto l’anno, e la zona costiera vanta diversi km di spiagge, l’ambiente e il clima ideale per coloro che adorano stare al sole, oppure praticare sport d’acqua. L’architettura è di grande interesse grazie alle diverse strutture da visitare, inclusa una chiesa Barocca. Vi sono persino rovine di epoca romana presso il sito di Tarragona, patrimonio mondiale dell’UNESCO, nel caso si abbia il desiderio di guidare lungo la costa. Sitges non manca di eventi culturali, con le magnifiche celebrazioni in occasione del carnevale ed il  film festival , un evento cinematografico rinomato a livello mondiale. Chi volesse restare fino a sera, una passeggiata sulle strade decorate da splendide palme porta ad una vita notturna davvero vivace.

 

Avanti verso Montserrat

shutterstock_380351866

Prepara le tue scarpe da trekking e recati verso le fitte, sacre montagne del Montserrat. I percorsi escursionistici non mancano, e il paesaggio boschivo è molto apprezzato dagli amanti della natura. Prendi la funivia o la funicolare che portano in cima, e godi della vista mozzafiato offerta da un posto così bello. La montagna ospita anche l’abbazia di Santa Maria de Montserrat, dove è possibile ammirare la statua della vergine nera e la macchina stampante più antica al mondo. Il coro giovanile di Escolania è di casa all’abbazia, e il talento vocale dei ragazzi può essere apprezzato ogni mezzogiorno all’interno della basilica.

 

Girona

shutterstock_220287403

Prendi la macchina e procedi un’ora in direzione nord da Barcellona per raggiungere Girona. L’attraente centro, sulle rive del fiume Obyar, è caratterizzato da serpeggianti strade di ciottoli, piazze porticate e case dai colori brillanti. Nel medioevo il borgo era luogo di istruzione e ospitava una vasta comunità di intellettuali ebrei. Se fosse di tuo interesse, il Museu d’Història dels Jueus de Girona è un ottimo posto da visitare per conoscere meglio l’eredità ebrea di Girona. La città ospita annualmente anche un festival dei fiori, durante il quale la cittadina è ricoperta di fiori colorati e profumati. Per chi dovesse visitare la città nel mese di maggio, saranno molti i display floreali da ammirare, oltre ai percorsi espositivi da seguire e le diverse attività a carattere floreale a cui partecipare.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on StumbleUponShare on RedditEmail this to someone
Share:

Lascia un commento