Cose da fare a Malta

Il 2015 è stato un anno duro per chiunque, a causa degli attacchi di Parigi, della guerra in Siria e delle crescenti paure riguardanti il cambiamento del clima. Il tutto senza contare il terrorismo e la salita al potere di Donald Trump. Con l’arrivo del 2016 tutti sperano in un sospiro di sollievo. Le vacanze servono proprio a questo, ovvero trovare un luogo dove la realtà si trasforma in una versione perfetta del mondo, dove il clima è piacevole, il cibo è ottimo e la gente si comporta in modo civile.

Malta è la risposta a questi desideri. E’ l’identikit perfetto della vacanza: nel 2014 è stata votata come paese col miglior clima del mondo, seconda località più sicura e miglior posto per andare in pensione. Con un tasso di criminalità estremamente basso e sole tutto l’anno, è la località perfetta per scappare dal nostro pazzo mondo. Noleggia un’auto a Malta con easyCar e visita i 5 luoghi della nostra lista per vivere l’esperienza di fuga definitiva.

malta2

Un mondo da fiaba nella grotta di Xerri  

Discendi una scalinata a chiocciola di 10 metri per visitare una caverna dell’altromondo, nascosta sotto una semplice casa nel borgo Gozo. Il nascondiglio sotterraneo fu scoperto nel 1924 dal nonno dell’attuale proprietario della casa mentre stava scavando un pozzo. Fu esteso dalla famiglia, che lo usò come rifugio antiaereo durante la seconda guerra mondiale. Oggi la Grotta è una delle destinazioni preferite dai turisti “che sanno qualcosa in più”. Le stalattiti e le stalagmiti sono illuminate a luce elettrica e creano un teatro di ombre e forme, proiettate sui muri con la complicità delle irregolarità della roccia e delle sue forme.

 

Spiagge da togliere il respiro  

Le spiagge maltesi sono meravigliose e fanno trattenere il respiro nel momento in cui vi si posa lo sguardo. Wied il-Ghasri Bay è una spiaggia di sassolini, arroccata tra due scogliere quasi come fosse un fiordo. La baia è molto popolare tra i subacquei che vogliono esplorare le grotte sottomarine. Raggiungibile in barca via Ghasri e Marsalform. Presso Wied iż-Żurrieq, sulla terraferma, un arco naturale di 40m si innalza dalla superficie del mare. Da visitare a metà mattinata, quando il sole illumina direttamente l’interno della grotta. Le escursioni in barca dell’area portano all’esplorazione di sette grotte indipendenti, ciascuna col proprio nome, come ad esempio Caverna Luna di Miele, Caverna del Riflesso, persino Caverna del Gatto. Tornati a Gozo, San Blas vanta spiagge dalla sabbia color terra bruciata, a fianco delle verdi valli della costa settentrionale di Malta.

malta3

 

Pendii che toccano la cima del mondo

Segui la passeggiata lungo i Dingli Cliffs al tramonto ed osserva il mare, passando lo sguardo lungo la striscia di roccia di Filfla e verso la Tonusia. Questo è il punto più in alto di Malta, a 250 metri sul livello del mare. Osserva i pastori di pecore pascolare i loro animali sul bordo della strada ed immergiti in un’isola che è maestra nel rendere ogni momento un’esperienza unica.

 

Fuggi dalla terraferma e prendi il mare

malta4

Traccia la tua rotta nelle acque blu del mare di Malta con la canoa. Serpeggia tra grotte nascoste ed angoli inesplorati col sottofondo dello sciabordio delle onde e della tua pagaia. Il St Paul’s Island Tour, condotto dalla compagnia Sea Kayak Malta, porta gli amanti della canoa verso piccole isole dove si crede che San Paolo sia naufragato.

La storia continua: San Paolo si trovava sulla via per Roma quando una tempesta colpì l’imbarcazione su cui si trovava, e la ciurma decise di aspettare la luce del giorno a largo della costa di Malta. Secondo la Bibbia vi sono ancora 4 ancore sepolte sotto il mare, a testimonianza della zona in cui la barca si fermò. Giunto il mattino la barca fu costretta a raggiungere terra sulle spiagge sabbiose di Malta. Lo scafo si ruppe ma quasi tutto l’equipaggio si salvò. Ciò rese l’isola il baluardo della cristianità che è ancora oggi, e che nessuno osa mettere in discussione.

malta1

Dopo la visita all’isola e altri aneddoti su San Paolo, il tour porterà all’incantevole baia di Mellieha e successivamente a quella di Imgiebah, dove sarà possibile rilassarsi, nuotare o immergersi. Incluso è anche un pranzo picnic nella baia di Mistra ed una visita pomeridiana alle grotte attorno alla baia di Xemxija.

 

Entra nel caleidoscopico mondo di Marsaxlokk

Alla domenica, fai come la gente del posto e recati al mercato del pesce di Marsaxlokk dove potrai acquistare pesce fresco, pescato al mattino, prima che questo venga impacchettato e spedito agli hotel e ristoranti più “in” del luogo. Puoi anche trovare miele del luogo, marmellate, ortaggi, souvenir e vestiti. Anche se non si fosse al mercato per acquistare, è affascinante passeggiare tra le bancarelle in quello che è un caleidoscopio di colori. Rifuggi le bancarelle ed esplora Marsaxlokk stessa, il pittoresco villaggio dei pescatori lambito dal mare ed il porticciolo punteggiato di Luzzus, con i tipici pescherecci maltesi, colorati di giallo, blu, verde e rosso. Le barche mostrano anche un paio di occhi dipinti sullo scafo, che si crede servano a proteggere i pescatori in alto mare.

Share: